lunedì, Dicembre 5, 2022
Home NOTIZIE DAGLI ASSOCIATI Moto Y-E 2.0, il trial elettrico di Yamaha

Y-E 2.0, il trial elettrico di Yamaha

Con un telaio monoscocca di nuova concezione e tante soluzioni innovative è già pronta a gareggiare nel Campionato Mondiale Trial FIM

Yamaha Motor ha annunciato oggi di aver sviluppato la moto da trial elettrica TY-E 2.0, che si avvicina al raggiungimento della neutralità del carbonio dal punto di vista del divertimento motociclistico. L’azienda prevede di iscrivere la moto in alcune gare del Campionato Mondiale di Trial FIM (Fédération Internationale de Motocyclisme) del 2022.

Nel 2021, l’azienda ha rivisto il su piano ambientale 2050, formulato originariamente nel 2018, e ha fissato un nuovo obiettivo: puntare alla neutralità del carbonio in tutte le sue attività commerciali, compreso il ciclo di vita dei suoi prodotti, entro il 2050.

Il progetto di sviluppo della TY-E 2.0 nasce come un approccio unico di Yamaha per raggiungere la neutralità del carbonio. Nell’ambito del suo concetto di sviluppo FUN x EV, la TY-E 2.0 mira a fornire maggiore divertimento rispetto ai motori a combustione interna, sfruttando le caratteristiche uniche dei veicoli elettrici, come la poderosa coppia e la forte accelerazione.

Lo sviluppo della TY-E 2.0 è progredito sulla base del primo modello TY-E annunciato nel 2018, e presenta un telaio monoscocca di nuova concezione in laminati compositi che ospita la nuova power unit migliorata in prestazioni grazie alla ottimizzazione delle parti meccaniche e dei controlli elettronici. La TY-E 2.0 monta anche una batteria più leggera di nuova concezione con circa 2,5 volte la capacità del modello precedente.

La nuova TY-E 2.0 parteciperà al Campionato Mondiale Trial FIM a partire da giugno di quest’anno con il pilota Kenichi Kuroyama del Yamaha Factory Racing Team, che suirara anche lo sviluppo della moto. La TY-E 2.0 sarà esposta anche presso lo stand Yamaha Motor al 49° Tokyo Motorcycle Show che si terrà dal 25 al 27 marzo

Telaio monoscocca in laminati compositi

Il TY-E 2.0 utilizza un telaio monoscocca di laminati compositi per contribuire al peso più leggero e alla rigidità ottimale. La posizione della power unit e della batteria è stata rivista e per ottenere un centro di gravità significativamente più basso rispetto al modello precedente.

Nuova batteria leggera, con circa 2,5 volte più capacità

Yamaha ha sviluppato una nuova batteria ad alta capacità con una maggiore densità di uscita ed è riuscita a mantenere l’aumento del solo 20%, pur ottenendo una capacità circa 2,5 volte maggiore rispetto al modello precedente.

Power Unit ulteriormente raffinata attraverso una ottiminizzazione tra le meccaniche e i controlli elettronici

Sulla base del modello precedente, la trazione è stata migliorata accoppiando le parti meccaniche come la frizione e il volano con un controllo elettronico in grado d di leggere le più impercettibili variazioni di aderenza.

Ultime News

Mercato moto: anche novembre in positivo, immatricolazioni a +35%

L’associazione: la disponibilità di prodotto fa volare le vendite Dopo il solido +26% dello scorso mese, il mercato delle due ruote a motore non arresta...

Honda CRF300L my 2023

Aggiornata profondamente in occasione del model year 2021, con l’aumento di cilindrata a 300 (286 cc effettivi), per il 2023 l’amatissima CRF300L guadagna i...

Sfida SR4, il primo scooter VOGE è pronto per la città

Da EICMA ai centri urbani, ecco la versione finale La città dovrebbe essere quel luogo dove ognuno di noi può girare liberamente e vivere la...

BLAST XR1: la nuova maschera da fuoristrada firmata AIROH

Ecco la maschera da off road che arricchisce la gamma di prodotti del brand bergamasco Per affrontare qualsiasi tipo di tracciato in qualunque condizione, la...

Rc Moto, indispensabile rinvio disposizioni Legge Concorrenza

L’associazione dell’industria delle due ruote: aumenti già del 30% dei premi assicurativi per motociclisti assicurati fuori dal CARD “In attesa dell’apertura di un tavolo per...

Mobilità urbana, a Bergamo il premio per la città più a misura di bici

Il Comune lombardo si aggiudica l’Edizione 2022 dell’Urban Award per l’attenzione alla mobilità dolce e riceve tre cargo bike elettriche dell'associato Bergamont, seguono Cuneo...