mercoledì, Gennaio 19, 2022
Home NOTIZIE DAGLI ASSOCIATI Moto Nuova Triumph Speed Triple 1200 rs, il ritorno di una leggenda

Nuova Triumph Speed Triple 1200 rs, il ritorno di una leggenda

Più veloce, più raffinata e ancora più emozionante: l’icona della Casa inglese si rinnova per offrire il massimo

Partiamo da qualche dato. Nuovo motore a 3 cilindri da 1.160cc e 180 CV di potenza massima, 30 più della versione precedente. Aumentano la coppia massima, che ora sale a 125Nm, e i giri motori, 650 in più rispetto alla motorizzazione 1050, mentre alla bilancia fa segnare un dimagrimento di 10kg, per un peso in ordine di marcia di 198kg e un rapporto peso potenza che migliora del 25%. Che questa sia la migliore Speed Triple di sempre lo dicono i numeri e lo conferma Triumph, che annuncia oggi l’arrivo della nuova 1200 RS progettata con l’obiettivo di “offrire in ogni aspetto il massimo che ogni appassionato possa aspettarsi da una vera icona del motociclismo”.

Scendendo ancora più in profondità, troviamo un nuovo telaio con maggiore centralizzazione delle masse e dal baricentro più basso e avanzato, nuova ergonomia con posizione in sella dominante e votata al massimo controllo nella guida sportiva e una componentistica top di gamma, come le Sospensioni Öhlins completamente regolabili e l’impianto frenante Brembo ad alte prestazioni, che rende la Speed Triple 1200 RS perfetta su strada e pronta per la pista.

Il design non tradisce l’inconfondibile DNA Speed Triple e presenta un nuovo gruppo ottico anteriore sdoppiato e un nuovo codino, che rappresentano due elementi chiave dello stile unico di questo moto in un continuum di linee tese e sportive avviato con il primo modello nel 1994.

La nuova Speed è stata infine arricchita da una vera e propria rivoluzione anche sotto l’aspetto tecnologico, con l’introduzione di una nuova strumentazione da 5” TFT a colori, cambio elettronico Shift Assist up-and-down di serie, Optimised Cornering ABS, Optimised Cornering Traction Control (disattivabile e con piattaforma inerziale IMU).

E poi ancora 5 riding modes (compreso Track Mode), il controllo dell’impennata  nuovi fanali full-LED, interfaccia completamente keyless e connettività My Triumph Connectivity System di serie, che consente di controllare la GoPro, il proprio telefono e la musica.

L’obiettivo di stupire sembra centrato, non resta che aspettare le prime Speed Triple 1200 RS, che arriveranno nelle Concessionarie a partire dal mese di marzo 2021in livrea Sapphire Black, con accenti rossi e silver, oppure Matt Silver Ice, con grafiche nere, silver e gialle.

Maggiori informazioni sulla nuova Speed e sull’intera gamma della casa di Hinckley sono disponibili sul sito ufficiale.

Ultime News

FOCUS2R: boom delle due ruote, cresce a singhiozzo l’attenzione dei Comuni italiani

Bike e scooter sharing, sicurezza, disponibilità parcheggi e stazioni di ricarica veicoli elettrici: dal sesto rapporto dell’Osservatorio promosso da Confindustria ANCMA e Legambiente in...

Dalla Z1 alla Z50th, Kawasaki festeggia mezzo secolo della famiglia Z

Cinquant'anni dopo l'uscita del primo modello Z, Kawasaki ha annunciato quattro modelli celebrativi Z50th. Con l'iconico modello Super Four Z1 del 1972 come antenato,...

Mercato moto: 2021 conferma protagonismo delle due ruote, l’anno chiude a +21,2%

Malgrado la complessità delle sfide globali e le lievi flessioni degli ultimi due mesi, il settore registra volumi di immatricolazioni pre-pandemia: positivo, infatti, anche...

Mobilità, serve un indirizzo politico chiaro per incentivare l’elettrificazione

Il report promosso da MOTUS-E, ANFIA, ANIE Federazione, ANCMA e realizzato dal Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Ferrara fotografa il ruolo delle...

La Ducati MotoE scende in pista per la prima volta a Misano

Il prototipo che correrà nella FIM Enel MotoE World Cup dal 2023 ha compiuto i primi giri in pista a Misano con il pilota...

ANCMA e FMI contro divieto di circolazione in fuoristrada

L’associazione dei costruttori e la Federazione Motociclistica Italiana: norma miope e con possibili profili di incostituzionalità che crea un grave danno economico al settore...