sabato, Dicembre 3, 2022

Nuova Tiger 1200

Triumph riscrive la sua definizione di adventure style

Estremamente leggera e performante, ed equipaggiata al meglio per affrontare ogni viaggio in pieno comfort e sicurezza, la nuova Tiger 1200 è un progetto completamente nuovo, e punta ad offrire la più coinvolgente esperienza di guida mai provata su una maxi adventure. Spinta da un nuovo motore a 3 cilindri con albero T-Plane ad intervalli di accensione irregolari, abbina una ciclistica votata ad una eccezionale maneggevolezza ad un pacchetto elettronico ai vertici della categoria. Una famiglia composta da ben 5 modelli, e per la prima volta sul mercato, due innovative versioni Explorer dotate di serbatoio da ben 30 litri.

La nuova Tiger 1200 è il risultato di uno dei progetti più innovativi ed ambiziosi mai intrapresi da Triumph Motorcycles: una maxi adventure che punta a riscrivere integralmente le aspettative in termini di maneggevolezza, prestazioni e piacere di guida.

Partendo dai punti di forza della generazione precedente, quali la trasmissione finale a cardano dalle elevate attitudini turistiche e il frazionamento del motore a 3 cilindri, la nuova gamma Tiger 1200 introduce la nuova generazione del motore T-Plane, un telaio particolarmente leggero e compatto e un pacchetto tecnologico completo e focalizzato sulla massimizzazione di performance, sicurezza e supporto al pilota.

Grazie alla nuova nomenclatura dei modelli, ereditata da Tiger 900, ogni singola Tiger 1200 punta a superare le aspettative di una specifica declinazione di motociclista adventure.

Il modello di entrata Tiger 1200 GT e la versione di specifiche superiori GT Pro sono votate al turismo su asfalto e massimizzano maneggevolezza, facilità di gestione e comfort: sono dotate di cerchi a razze dal diametro di 19” (ant) e 18” (post) e di nuove sospensioni elettroniche semi-attive by Showa.

La Tiger 1200 Rally Pro, che presenta per la prima volta su una moto dotata di trasmissiona a cardano un cerchio anteriore da 21” abbinato ad un posteriore 18” con gomme tubeless e cerchi a raggi, la competenza offroad sale a livelli di eccellenza, anche grazie alla maggiore escursione delle sospensioni elettroniche Showa, e la maneggevolezza.

Al vertice della gamma si posizionano le due innovative e carismatiche versioni dotate di serbatoio maggiorato a 30 litri: Rally Explorer e GT Explorer – le uniche motociclette della categoria dotate di un simile equipaggiamento in abbinamento alla trasmissione finale a cardano e, nel caso della GT Explorer, di cerchi a razze. Dotate di serie del nuovo Triumph Blind Spot Radar system, si tratta di due globetrotter equipaggiate con tutto quanto possa rendere efficace, confortevole e sicuro qualsiasi avventura a lungo raggio.

MOTORE 3 CILINDRI T-PLANE

Progettato per ribadire tutti i punti di forza già espresso nel caso del modello Triumph Tiger 900, di così grande successo nella fascia media del segment, il nuovo albero motore denominato T-plane combina la tipica trattabilità ai bassi regimi, con erogazione robusta e sempre pronta, di una configurazione twin, alla linearità di funzionamento, con allungo esuberante, che solo un triple può regalare. Dal punto di vista tecnico, la configurazione T-plane del motore della Tiger 1200 prevede l’accesione dei 3 cilindri ad intervatti irregolari (180°, 270° e di nuovo 270°, risultanti in un intervallo breve e due intervalli lunghi che si traducono in un carattere unico e inconfondibile fin dai bassi regimi.

Il nuovo triple da 1160cc mette a disposizione ben 9 cavalli in più rispetto al precedente propulsore, attestandosi ad una potenza massima di 150 cavalli a 9.000 giri. Robusta e ampiamente incrementata anche la coppia massima che raggiunge i 130 Nm a 7,000 giri (8Nm in più della generazione precedente).

In funzione del considerevole risparmio di peso ottenuto a confronto del modello precedente, il nuovo motore T-Plane mette a disposizione prestazioni superiori sia in accelerazione che in ripresa, mentre la trasmissione finale ad albero cardanico offre un comportamento turistico di alto profilo e praticamente esente da manutenzione.

Il motore è completamente nuovo, quasi in ogni sua parte. Cilindri e pistoni sono nuovi e hanno differenti valori di corsa e alesaggio, così come nuove sono albero motore, teste cilindri, complesso cambio/frizione, e ovviamente trasmissione finale e forcellone. Ogni singolo componente è estremamente compatto e progettato in funzione del risparmio di peso, aprendo la strada ad un propulsore più compatto con evidenti vantaggi in termini di ciclistica e di posizionamento all’interno del telaio.

Lo stesso sistema di scarico risulta compatto e leggero, ed eroga un sound dal carattere spiccato, sia in aspirazione che in scarico.

ECCEZIONALE MANEGGEVOLEZZA

Il principale obiettivo del nuovo progetto Tiger 1200 era settare un nuovo punto di riferimento in termini di handling e maneggevolezza nel segmento competitivo, sia su strada che in offroad. Da questo obiettivo deriva il design compatto e leggero del telaio, l’equipaggiamento top-specs e lo studio fatto in termini di ergonomia in sella o nella guida in piedi.

Il saving di peso complessivo ottenuto rispetto alla precedente generazione è di ben 25 kg. Ma non solo: confrontando esemplari dall’equipaggiamento comparabile, la nuova Tiger 1200 si rivela fino a 17 kg più leggera del principale player del mercato dotato di trasmissione a cardano.

La nuova famiglia Tiger 1200 si presenta con una declinazione ciclistica particolare, dove ogni singolo modello adotta ruote dal diametro differenziato in funzione della specifica destinazione di utilizzo. Le versioni Rally Pro e Rally Explorer montano una configurazione 21”/18” con cerchi a raggi senza camera d’aria, in considerazione della vocazione all-road, mentre le varianti GT, GT Pro e GT Explorer prevedono la coppia 19”/18” con cerchi a razze in alluminio, più leggere e adatte alla guida dinamica su strada. Grip, stabilità e lunga durata sono assicurate della gomme di primo equipaggiamento, le performanti Metzeler Tourance™ dedicate alla gamma GT, mentre i modelli Rally calzano Metzeler Karoo Street™ dalla vocazione più trasversale. Per chi ricerca il meglio nell’offroad, le Michelin Anakee Wild sono già previste a libretto.

Le prestazioni dell’impianto frenante sono garantite dalla scelta di Brembo Stylema® per tutte le declinazioni di Tiger 1200, una scelta che assicura elevata resa ed affidabilità sia sulle lunghe distanze che in fuoristrada. Grazie alla sofisticata piattaforma inerziale IMU (Inertial Measurement Unit), l’impianto frenante è dotato di Cornering ABS ottimizzato: il monitoraggio costante del movimento del veicolo (accelerazione, frenata, angolo di piega, accelerazione laterale e verticale etc) consente di ottenere in ogni situazione la massima potenza frenante in considerazione del grip disponibile e della sicurezza attiva. Le leve regolabili sono Magura HC-1 e perfezionano il comfort e il controllo da parte del pilota.

Sensibilimente più compatto e leggero del precedente (ben 5.4 kg in meno), il telaio della nuova Tiger 1200 prevede la sezione posteriore imbullonata e quindi più adeguata a supportare un utilizzo avventuroso.

Il risparmio di peso complessivo deriva anche dalla scelta dell’alluminio per realizzare il serbatoio e dal forcellone posteriore bi-braccio con tecnologia tri-link, un componente nuovo che consente di risparmiare ben 1.5kg rispetto al precedente, incrementandone affidabilità, robustezza e comfort di utilizzo.

Gestire la moto durante le manovre da fermo o a bassa velocità è diventato più agevole ed intuitivo grazie all’ergonomia integralmente riprogettata: il design della sella, in particolare nella sezione anteriore a contatto con il serbatoio, è più sottile e consente di poggiare i piedi a terra con maggiore facilità. Per migliorare il comfort durante la marcia, tutti i modelli provedono un meccanismo sotto- sella che consente il rapido fissaggio della seduta su due altezze differenti, con una variazione di 20mm.

I modelli GT, GT Pro e GT Explorer prevedono un’altezza da terra del piano di seduta di 850/870 mm mentre per Rally Pro e Rally Explorer la variazione è fissata tra 875 mm e 895 mm. Disponibile nel catalogo accessori la sella bassa che consente di ridurre l’altezza da terra di ulteriori 20 mm.

La protezione da intemperie e agenti atmosferici è regolabile tramite il parabrezza la cui posizione può esser facilmente variata anche durante la marcia, coadiuvato da deflettori supplementari aerodinamici.

La posizione del manubrio è stata ottimizzata tenendo in considerazione le particolarità di ognuno dei modelli della nuova famiglia Tiger 1200, in modo da contribuire al miglioramento della maneggevolezza e del senso di costante controllo. E’ più largo di ben 20mm rispetto al precedente e certifica una maggiore competenza nell’ off-road. Sui modelli GT Explorer e Rally Explorer, il manubrio risulta rialzato di 16mm rispetto agli altri modelli per enfatizzare la posizione in sella “commander”. L’attenta riprogettazione del triangolo ergonomico si è naturalmente estesa alle pedane e ai comandi del cambio e del freno posteriore.

I paramani sono standard su tutta la gamma, mentre protezioni in alluminio differenziate nel design e nell’estensione equipaggiano i modelli GT e i modelli Rally. Protezione supplementare è prevista per le variant Rally Explorer e GT Explorer mediante barre di protezione motore, estese al serbatoio nel caso della Rally Explorer. SI tratta di dotazioni che possono successivamente essere aggiunte anche sui modelli che ne sono sprovvisti di serie.

PACCHETTO TECNOLOGICO COMPLETO

La dotazione tecnologica è completa e anche per gli standard elevati del segmento tiene in considerazione tutti i parametri rilevanti: sicurezza, controllo, prestazioni.

Le version top di gamma GT Explorer e Rally Explorer prevedono in esclusiva il nuovo Triumph Blind Spot Radar system, sviluppato congiuntamente a Continental, che include due importanti funzioni:

Blind Spot Assist – tramite un radar montato nella zona posteriore avvisa il pilota della presenza di un veicolo che sopraggiunge occupando l’angolo cieco; Lane Change Assist – che allerta il pilota in maniera più invasiva nel caso in cui si innesti la freccia per cambiare corsia quando la stessa è impegnata da un altro veicolo.

Il Cornering Traction Control ottimizzato è incluso di serie in ogni versione e tramite i dati rilevati dalla piattaforma IMU ottimizza i parametri di intervento del sistema in coerenza con la modalità di guida selezionata.

L’interfaccia tra la tecnologia di bordo e il pilota passa attraverso un sofisticato quadro strumenti TFT a colori da ben 7”, dalla grafica dedicata alla Tiger 1200. Il My Triumph Connectivity System è incluso tra le funzionalità standard e consente di operare durante la guida, in totale comfort e sicurezza, una serie di funzioni tramite la connessione allo smartphone: effettuare e ricevere telefonate, ascoltare musica, navigare tramite indicazioni a freccie turn-by-turn, controllare l’eventiale action cam Go Pro.

A seconda del modello, le modalità di guida possono arrivare fino a 6: intervengono nella modulazione dell’erogazione del motore in risposta alle sollecitazioni del comando del gas, l’intervento di ABS e traction control, e modificano i parametri di settaggio e risposta idraulica delle sospensioni elettroniche. La modalità Off-Road Pro dedicate esclusivamente alle varianti Rally Pro e Rally Explorer, è la mappatura più estrema offerta da Triumph per un utilizzo offroad competente ed esigente, e disattiva completamente ABS e traction control, ottimizzando anche la risposta del motore. In modalità Rain, dedicata alla massima sicurezza attiva, la potenzia viene elettronicamente limitata a 100 cavalli.

Visibilità ottimale in ogni condizione di guida è assicurata dal pacchetto di illuminazione full LED: il faro anteriore integra una firma visiva data dalla luce diurna a LED (DRL), e una maggiore sicurezza attiva viene raggiunta con l’ausilio della funziona cornering, sensibile all’angolo di inclinazione in curva. Denominato Adaptive Cornering Lights, è predisposto di serie su tutte le versioni fatta eccezione per la Tiger 1200 GT.

Triumph Shift Assist, con funzionamento sia in salita di rapporto che in scalata senza necessità di azionare la leva della frizione, è di serie su tutte le versioni tranne per la Tiger 1200 GT, per la quale è comunque disponibile in post-montaggio. La funzione Hill Hold (di serie su tutte le versioni tranne 1200 GT) evita che la moto si muova all’indietro in modo inaspettato nel caso di partenze in salita, e si attiva semplicemente azionando il freno posteriore, disinnestandoli automaticamente non appena la moto si mette in movimento.

La manopole riscaldate sono anch’esse di serie su tutta la gamma tranne Tiger 1200 GT, mentre le varianti Explorer montano il riscaldamento anche per le selle di pilota e passeggero, e il sistema di monitoraggio della pressione delle gomme Tyre Pressure Monitoring System, a tutela della massima sicurezza in particolare durante i lunghi viaggi. Selle riscaldate e controllo pressione sono comunque addizionabili liberamente sulle versioni che ne siano sprovviste di serie tramite il post-montaggio.

A completamento della dotazione elettronica, tutte le nuove Tiger 1200 sono equipaggiate con una serie di funzionalità indispensabili per una maxi adventure di alto livello: eleganti e tecnologici blocchetti retroilluminati con joystick centrale 5-way, pratico comparto sotto sella con presa di ricarica USB, cruise control regolabile elettronicamente, cavalletto centrale (esclusa GT).

NUOVO DESIGN ATLETICO

L’approccio generale al design della nuova famiglia è stato votato al contenimento delle dimesioni complessive, che hanno generato superfici minimali e particolarmente attillate e compatte intorno agli organi meccanici, mentre le differenti impostazioni ciclistiche contribuiscono a differenziare chiaramente l’attitudine turistica delle varianti GT rispetto alla sportività delle versioni Rally.

Particolare attenzione è stata posta alla zona centrale de telaio e al design della sella, in modo da agevolare la possibilità di toccare terra agevolmente durante le manovre da fermo.

GAMMA DI ACCESSORI DEDICATI

Oltre 50 Accessori Originali sono disponibili per completare la configurazione della Tiger 1200 andando ad aggiungere protezione, tecnologia, praticità o comfort.

Ultime News

Mercato moto: anche novembre in positivo, immatricolazioni a +35%

L’associazione: la disponibilità di prodotto fa volare le vendite Dopo il solido +26% dello scorso mese, il mercato delle due ruote a motore non arresta...

Honda CRF300L my 2023

Aggiornata profondamente in occasione del model year 2021, con l’aumento di cilindrata a 300 (286 cc effettivi), per il 2023 l’amatissima CRF300L guadagna i...

Sfida SR4, il primo scooter VOGE è pronto per la città

Da EICMA ai centri urbani, ecco la versione finale La città dovrebbe essere quel luogo dove ognuno di noi può girare liberamente e vivere la...

BLAST XR1: la nuova maschera da fuoristrada firmata AIROH

Ecco la maschera da off road che arricchisce la gamma di prodotti del brand bergamasco Per affrontare qualsiasi tipo di tracciato in qualunque condizione, la...

Rc Moto, indispensabile rinvio disposizioni Legge Concorrenza

L’associazione dell’industria delle due ruote: aumenti già del 30% dei premi assicurativi per motociclisti assicurati fuori dal CARD “In attesa dell’apertura di un tavolo per...

Mobilità urbana, a Bergamo il premio per la città più a misura di bici

Il Comune lombardo si aggiudica l’Edizione 2022 dell’Urban Award per l’attenzione alla mobilità dolce e riceve tre cargo bike elettriche dell'associato Bergamont, seguono Cuneo...