sabato, Ottobre 16, 2021
Home NEWS DALL'ASSOCIAZIONE Moto Mercato moto: torna segno positivo, ma permane periodo di crisi grave

Mercato moto: torna segno positivo, ma permane periodo di crisi grave

Giugno chiude a + 37,3%, il presidente dell’associazione Magri: “Due ruote
simbolo di mobilità ripartenza”

Si continuano a scegliere le due ruote per passione e anche come soluzione fruibile di spostamento veloce, sostenibile ed efficiente: leggere finalmente un dato positivo conferma ancora il valore simbolico del nostro settore nella mobilità della ripresa dopo un periodo così complicato e doloroso, ma rappresenta anche un riconoscimento concreto alle Case costruttrici per il loro impegno nella proposta di politiche commerciali efficaci”. Così Paolo Magri, presidente di ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori), commentando oggi i dati di immatricolazione delle due ruote a motore del mese di giugno, che chiude con un + 37,3% sullo stesso mese del 2019.

“Malgrado il dinamismo della domanda, che ridà ossigeno anche a una rete di vendita molto provata dal periodo di lockdown, nel primo semestre abbiamo perso il 22,6%. Permane quindi un contesto economico di grave crisi, che – ha aggiunto Magri – i nostri associati hanno affrontato in assenza di misure incentivanti da parte del Governo. Per la natura stagionale del nostro mercato, i volumi persi non saranno recuperati e su questo scenario negativo continuiamo a chiedere l’attenzione delle Istituzioni nazionali e anche in sede europea, dove stiamo sostenendo la deroga all’entrata in vigore dell’omologazione Euro5”.

IL MERCATO DI GIUGNO – Entrando nel vivo dei dati, nel mese di giugno il totale immatricolato (veicoli > 50cc) raggiunge quota 39.085, corrispondenti ad un incremento del 37,3%. Significativa la performance degli scooter che, con 22.229 veicoli venduti, crescono del 26,5%, mentre è sorprendente l’exploit delle moto, che fanno segnare un incremento del 55%, corrispondente a 16.820 unità.  Anche i ciclomotori registrano valori più che lusinghieri, con una crescita che sfiora il 10% (+9,6%) e 2.568 veicoli venduti.

POSITIVO L’ELETTRICO – Nel mese di giugno risulta più contenuta la crescita degli elettrici, che fanno registrare comunque un incremento del 17%, pari a 657 veicoli venduti, mentre nei primi sei mesi dell’anno l’aumento è del 73,9%, corrispondente a 3.914 veicoli. Una spinta al settore elettrico potrà venire dalla recente approvazione di un emendamento promosso da ANCMA e finalizzato a cancellare l’obbligo di rottamazione previsto per l’acquisto con Ecobonus di una moto o di uno scooter a emissioni zero. Con la conversione in legge del Decreto rilancio sarà infatti possibile beneficiare di uno sconto del 30% sul prezzo di acquisto, che salirà fino al 40% in caso di rottamazione di un veicolo termico.

PRIMO SEMESTRE – Nel totale anno (gennaio – giugno 2020), le immatricolazioni raggiungono le 106.874 unità (-23% rispetto allo stesso periodo del 2019), con le moto che immatricolano 47.959 veicoli corrispondenti a una flessione del 23,7% e gli scooter che fanno registrare 58.816 unità e un calo del 22,3%. I ciclomotori perdono il 17,1% rispetto al primo semestre 2019, per un totale di 7.984 veicoli venduti. Nel complesso il mercato (immatricolazioni + ciclomotori) si attesta sulle 114.858 unità, con un calo del 22,6%.

ANALISI PER CILINDRATA – Negli scooter guadagnano la prima posizione le cilindrate comprese tra 300cc e 500cc con 21.205 mezzi venduti, pari a -27,4%, mentre è in linea con il calo del mercato complessivo la flessione dei 125cc (-23,9% e 21.191 veicoli). Seguono le cilindrate 150-250cc, con 9.723 unità e un calo del 20,3%, mentre i maxi scooter oltre 500cc, con 6.714 unità, hanno già recuperato le perdite del lockdown con una performance del +3%.

Nelle moto, le cilindrate oltre 1000cc salgono al vertice con 12.205 veicoli immatricolati e un calo del 23,2%, seguite dalle cilindrate 800-1000 con 11.793 unità, ma un andamento decisamente peggiore, che si attesta al -35,5%. Al terzo posto le 650-750cc, che fanno registrare 9.005 veicoli per una flessione del 10,9%. Le 300-600cc segnano un calo del 18,5% con 8.862 mezzi venduti, mentre il segmento delle 125cc, con 4.866 pezzi, evidenzia una flessione del 25,6%. Chiudono le cilindrate comprese tra 150cc e 250cc che, a fronte di sole 1335 immatricolazioni, fanno segnare il calo più contenuto (-1,4%).

I SEGMENTI – Nell’analisi per segmento moto, guadagnano la prima posizione le naked, con 18.045 veicoli venduti e un calo del 23,8%, seguite a breve distanza dalle enduro, che fanno segnare una flessione del 21,7% pari a 17.390 unità. Terzo segmento per rilevanza numerica le moto da turismo, che fanno registrare 6.202 mezzi, corrispondenti a una flessione del 25,1%.

Seguono le custom con 2.384 pezzi e un calo del 28,7% e le sportive, che fanno registrare un calo del 22,2% e 2.338 veicoli venduti. Chiudono supermotard e trial, rispettivamente con 1.147 unità (-37,1%) e 491 unità (-19,1%).

Ultime News

Commercio illecito moto da cross: ANCMA plaude all’operazione della GDF, due arresti nel comasco

I costruttori avevano già denunciato uno degli indagati e lanciato una campagna per sensibilizzare gli utenti su acquisti che alimentano frodi tributarie e concorrenza...

Honda Italia festeggia i 50 anni dalla sua fondazione

Un 13 ottobre speciale per la Honda Italia Industriale S.p.A. che ha celebrato i 50 anni dalla propria fondazione. Una giornata caratterizzata dalla presenza...

Rave SLR, l’arma totale di Wilier Triestina

La casa veneta volge lo sguardo verso nuovi orizzonti, creando un prodotto con due anime distinte: una perfetta per l'all-road, l'altra perfetta per il gravel, ma accomunate da...

Nuova MV Agusta Brutale 1000 Nürburgring

Lungo gli oltre venti chilometri di scollinamenti ciechi, curve di ogni raggio e difficoltà, accelerazioni e frenate, concentrazione e paura, l’idea folle di creare...

Kawasaki, nuova direzione e nuovi prodotti

In una conferenza stampa a Tokyo, il presidente della neocostituita Kawasaki Motors, Ltd., Hiroshi Ito, ha tenuto un discorso di apertura non solo sui...

Husqvarna, in Marocco Howes e Benavides portano al debutto la nuova FR 450 Rally

Esordio nel penultimo round del mondiale FIM Cross-country Rallies 2020 di una moto completamente nuova Skyler Howes e Luciano Benavides torneranno in azione nei...