mercoledì, Dicembre 7, 2022
Home NEWS DALL'ASSOCIAZIONE MAGAZINE Il "progetto minicross" di Martino Bianchi

Il “progetto minicross” di Martino Bianchi

Dopo tanti anni passati a seguire i piloti professionisti nell’Off-Road, che sia Motocross, Enduro o Rally ho deciso di mettere la mia esperienza a disposizione dei giovanissimi che si affacciano  alla disciplina del minicross.

Tutto è partito l’anno scorso quando ho potuto seguire due giovani fratelli di 8 e 10 anni che si sono distinti, già al loro esordio, nel campionato italiano minicross. Mi sono entusiasmato seguendo le gare e osservando quanto sia alta la determinazione e la voglia di imparare dei bimbi fin dalle prime esperienze sui campi di gara e quanto sia importante curare fin dall’inizio aspetti educativi e formativi che sono alla base della crescita agonistica.

Così ho deciso di formare un team di una decina di ragazzi tra i 9  e i  12 anni che si impegneranno nel campionato regionale lombardo, nel campionato italiano e i più meritevoli anche in alcune prove del campionato Europeo. L’obiettivo è trasferire passione ed esperienza e organizzare con metodo tutta la stagione agonistica oltre ad aiutare le famiglie a spendere il giusto, cercando di trovare sponsor che sostengano l’attività.

Da una decina d’anni sono anche istruttore federale, ma il mio intento non sarà di insegnare direttamente ai bambini come andare in moto, piuttosto di indirizzarli nelle scuole più quotate e agli istruttori   adeguati per le loro esigenze.

Un aspetto particolarmente importante sono poi gli allenamenti infrasettimanali o durante i weekend liberi da competizioni. Organizzo allenamenti collegiali su piste a loro dedicate, ma anche “fettucciati” ricavati nel paddock e in terreni adiacenti alle piste, in modo che i ragazzi si possano allenare anche solo tra di loro, senza aver paura dei piloti adulti, molto più veloci e a volte pericolosi, soprattutto sui salti.

I piloti della squadra possono beneficiare di un abbigliamento tecnico dedicato oltre a accessori che completano l’immagine del team. Anche la parte tecnica è molto importante: la scelta della moto adeguata in base alle singole esigenze viene curata in modo particolare oltre alla possibilità di fornire ricambi scontati alle famiglie. A disposizione del team è prevista ad ogni gara la presenza di un meccanico che aiuterà i papà nella messa a punto delle moto e spiegherà ai bambini come effettuare la manutenzione essenziale del proprio mezzo, da come si pulisce, al cambio  filtro, al registro della catena. Per la stagione 2021 il team sarà formato da una decina di minicrossisti tutti lombardi, la maggior parte  iscritti al Motoclub di Gorla Minore (VA)  con cui ho un ottimo rapporto di collaborazione e che è dotato di un impianto sportivo particolarmente indicato alla didattica per i piloti più giovani ed inesperti.

I genitori hanno un ruolo fondamentale nella crescita dei ragazzi soprattutto nell’affacciarsi in uno sport così competitivo e rischioso come il motocross. Saranno aiutati nel gestire al meglio la preparazione della stagione, considerando ogni aspetto, non solo quello organizzativo ma anche la gestione dell’emozione  a bordo pista durante le gare per evitare episodi poco sportivi o troppo impulsivi.  Uno degli aspetti fondamentali del progetto sarà quello di creare squadra e di sfruttare l’aspetto comunicativo che un team di ragazzi  così giovani può dare sui social media per attirare futuri partner e sostenitori del progetto.

Obiettivo sarà si quello di vincere e di ben figurare nelle diverse competizioni ma anche di disciplinare i ragazzi e le loro famiglie  in uno sport così impegnativo ma allo stesso tempo molto formativo come il minicross e il fuoristrada in generale.

Testo e foto di Martino Bianchi

Ultime News

Mercato moto: anche novembre in positivo, immatricolazioni a +35%

L’associazione: la disponibilità di prodotto fa volare le vendite Dopo il solido +26% dello scorso mese, il mercato delle due ruote a motore non arresta...

Honda CRF300L my 2023

Aggiornata profondamente in occasione del model year 2021, con l’aumento di cilindrata a 300 (286 cc effettivi), per il 2023 l’amatissima CRF300L guadagna i...

Sfida SR4, il primo scooter VOGE è pronto per la città

Da EICMA ai centri urbani, ecco la versione finale La città dovrebbe essere quel luogo dove ognuno di noi può girare liberamente e vivere la...

BLAST XR1: la nuova maschera da fuoristrada firmata AIROH

Ecco la maschera da off road che arricchisce la gamma di prodotti del brand bergamasco Per affrontare qualsiasi tipo di tracciato in qualunque condizione, la...

Rc Moto, indispensabile rinvio disposizioni Legge Concorrenza

L’associazione dell’industria delle due ruote: aumenti già del 30% dei premi assicurativi per motociclisti assicurati fuori dal CARD “In attesa dell’apertura di un tavolo per...

Mobilità urbana, a Bergamo il premio per la città più a misura di bici

Il Comune lombardo si aggiudica l’Edizione 2022 dell’Urban Award per l’attenzione alla mobilità dolce e riceve tre cargo bike elettriche dell'associato Bergamont, seguono Cuneo...