martedì, Ottobre 26, 2021
Home NOTIZIE DAGLI ASSOCIATI Bici eBike: l’italiana FIVE firma la nuova bicicletta in dotazione ai Carabinieri

eBike: l’italiana FIVE firma la nuova bicicletta in dotazione ai Carabinieri

Il gruppo bolognese presenta il modello costruito per l’Arma in uno stabilimento in grado di coniugare efficienza energetica, produzione industriale e sostenibilità ambientale

Un cuore agli ioni di litio da 630 wattora, tutto Made in Italy, alimenterà il motore elettrico della prossima eBike in dotazione all’Arma dei Carabinieri. L’italiana FIVE (Fabbrica Italiana Veicoli Elettrici) ha infatti svelato oggi le foto della bicicletta a pedalata assistita, che andrà ad arricchire il parco mezzi a disposizione della Benemerita.

Prodotta con il marchio Italwin nello stabilimento di Bologna del gruppo, un moderno complesso completamente autonomo dal punto di vista energetico grazie all’impiego di un doppio impianto fotovoltaico, la nuova e-bike dell’Arma nasce sulla base del top della gamma trekking Italwin, la Train Ultra.

Fonte (Profilo Facebook Carabinieri)

Tra le caratteristiche principali, telaio in alluminio, forcella anteriore ammortizzata da 75 millimetri, pneumatici a impronta larga, freni a disco idraulici, cambio a 10 rapporti e un motore centrale di seconda generazione FIVE F90, che interagisce con un display LCD multifunzione retroilluminato da 3,5 pollici istallato sul manubrio. Una bicicletta adatta a tutti i terreni, con cinque livelli di assistenza alla pedalata e una batteria in grado di assicurare lunghe distanze, che sarà impiegata nelle operazioni del Comando Carabinieri per la Tutela Forestale.

“È per noi un motivo di grande orgoglio – ha dichiarato Fabio Giatti, Amministratore delegato del gruppo FIVE – aver realizzato questo prodotto in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri, che sceglie di puntare sulla mobilità elettrica attraverso la dotazione di un’eBike interamente prodotta in Italia”. E proprio il saper fare italiano è uno degli asset più importanti della realtà aziendale associata a Confindustria ANCMA, che nel 2013 ha intrapreso un percorso di delocalizzazione al contrario, spostando la produzione di eBike dalla Cina all’Italia, culminato con la realizzazione di una fabbrica sul modello ZEB (Zero Energy Building), in grado di coniugare efficienza energetica, produzione industriale e sostenibilità ambientale.

“Dopo una lunga e consolidata esperienza nel settore, questo approccio al fare impresa – ha aggiunto Giatti – ci permette oggi di valorizzare il collegamento con la preziosa presenza sul territorio dei Carabinieri: siamo infatti certi che la loro capillarità e la particolare applicazione nelle attività di tutela forestale di questi mezzi green potranno contribuire anche a diffondere la cultura dell’utilizzo della bici e della sostenibilità”.

Ultime News

ONE MORE LAP: Yamaha sceglie EICMA per celebrare Valentino Rossi e la loro storia insieme

Giovedì 25 novembre tifosi e appassionati potranno salutare dal vivo Valentino Rossi durante uno special event organizzato da Yamaha presso l’Arena MotoLive dell’Esposizione internazionale...

Ducati inizia la sua era elettrica: produrrà le moto per la MotoE

Siglato l’accordo con Dorna Sports per le edizioni della Coppa del Mondo MotoE dal 2023 al 2026 Ducati annuncia l’inizio della sua era elettrica: a...

Honda NT1100, la nuova era del Touring della casa giapponese

Motore bicilindrico parallelo da 102 CV e 104 Nm, cruscotto con touch screen TFT da 6,5 pollici e di serie valigie laterali, manopole riscaldabili, cruise...

Ago torna in pista

Giacomo Agostini farà un giro d’onore sulla nuova MV Agusta Superveloce AGO a Misano prima del Gran Premio, accompagnato da Simone Corsi con la...

EICMA, mobilità elettrica protagonista all’Edizione 2021

Cresce l’attesa per l’Esposizione internazionale delle due ruote di fine novembre a Milano: in mostra anche moto elettriche ed eBike Ciclomotori, scooter e moto elettriche,...

Commercio illecito moto da cross: ANCMA plaude all’operazione della GDF, due arresti nel comasco

I costruttori avevano già denunciato uno degli indagati e lanciato una campagna per sensibilizzare gli utenti su acquisti che alimentano frodi tributarie e concorrenza...