mercoledì, Luglio 6, 2022
Home News NEWS DALL'ASSOCIAZIONE Due ruote, ANCMA: mobilità già sostenibile

Due ruote, ANCMA: mobilità già sostenibile

L’Associazione lancia il proprio documento programmatico: al centro sostenibilità, sicurezza stradale e interventi a favore di utenti e imprese

“Due ruote, la mobilità già sostenibile”. È questo il titolo del documento programmatico promosso da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) per comunicare a istituzioni e stakeholder i temi e le priorità del comparto. Messe nero su bianco, in quattordici pagine, non solo le richieste del settore, ma anche i progetti dell’associazione e la fotografia di un’industria trainante e di una filiera fatta di eccellenze. 101 anni di storia e 160 imprese associate, ANCMA rappresenta oggi una realtà produttiva che in Italia fattura oltre 8 miliardi di euro e offre impiego a oltre 60mila operatori diretti e indiretti.

Al centro della pubblicazione di ANCMA trova spazio la promozione della sicurezza stradale e, tra le altre istanze, gli interventi sul Codice della Strada, quali l’accesso in autostrada e sulle tangenziali per i motocicli 125cc e per quelli elettrici, la definita e strutturale introduzione dello sconto del 30% ai motociclisti sul pedaggio autostradale, ma anche la richiesta di investimenti per l’infrastrutturazione ciclabile e molto altro ancora. Attenzione, inoltre, al settore dei componenti, dell’abbigliamento protettivo e dei caschi, a quello dei quadricicli e a quello della bici che, grazie anche alla grande vitalità del mercato, sta vivendo un momento ricco di incognite e opportunità importanti rese vive delle prove globali imposte dalla pandemia da Covid-19 e da una nuova domanda di mobilità sostenibile. Proprio su questo il Direttore Generale di ANCMA, Pier Francesco Caliari, ha sottolineato “la centralità del ruolo dall’industria del settore, che sta già traguardando la transizione ecologica della mobilità e sollecita le istituzione ad una maggiore attenzione alle infrastrutture per la sicurezza dei suoi fruitori”.

“In questo percorso, se da un lato le due ruote a pedali sono per definizione un mezzo di trasporto a impatto zero, – ha aggiunto infine Caliari – possiamo affermare con certezza che, dell’altro, ciclomotori, scooter e moto si trovano da sempre in un punto molto avanzato. Fruibilità, velocità negli spostamenti, minor spazio occupato, facilità di parcheggio, predisposizione all’intermodalità e minore impatto sul traffico urbano sono solo alcune delle caratteristiche che si fondano poi con la maggiore sostenibilità ambientale di questi veicoli e di queste prerogative è necessario che ne tengano conto amministrazioni locali ed istituzioni nelle loro politiche e nella pianificazione della mobilità”.

Ultime News

Si allarga il Destination Motor Hub di Yamaha in Sardegna

280 ettari in Gallura per vivere i veicoli della casa nipponica nel loro ambiente naturale In Sardegna a Ulia De Pedra, il paradiso in...

Assicurazioni: e-bike, scooter sharing e monopattini, la nuova mobilità urbana amplia il mercato delle polizze

Giovani e alla ricerca del risparmio su benzina e parcheggi, in occasione dei 10 anni dal lancio del suo primo prodotto per motociclisti, 24hassistance...

Ducati MotoE, ecco i dettagli del prototipo

Dalla collaborazione tra il reparto R&D di Ducati e Ducati Corse nasce una moto elettrica unica, che integra soluzioni tecniche mai adottate prima per...

Mercato moto, giugno chiude a -1,8%

ANCMA: Non è vero potenziale, al Governo chiediamo di destinare gli stanziamenti per gli incentivi interamente all’elettrico e di scongiurare l’aumento delle polizze assicurative...

VOGE Valico 300 Rally

Il brand del gruppo Loncin Motorcycle mostra l'anima avventurosa delle sorelle Valico, già disponibile nella rete vendita a partire da poco più di 4mila...

THREE, da T.ur il completo off-road testato dai campioni

Il brand nato dall’esperienza ventennale di Tucano Urbano mostra la sua anima tassellata con un nuova linea realizzata in collaborazione con Alessandro Botturi e Jacopo Cerutti A quattro...