sabato, Ottobre 16, 2021
Home NOTIZIE DAGLI ASSOCIATI Moto Beta RR 2022, evoluzione della specie

Beta RR 2022, evoluzione della specie

La casa fiorentina presenta i nuovi modelli enduro, nelle concessionarie da giugno

C’è sempre il modo di migliorarsi! Lo sanno bene i piloti ufficiali Betamotor, che anche nel 2020 hanno cavalcato le classifiche dei Campionati Enduro e stanno lavorando sodo per questo 2021, come Steve Holcombe che lo scorso anno ha vinto il Mondiale Enduro 2, Enduro GP e gli Assoluti d’Italia, oppure Brad Freeman, che ha vinto il Mondiale Enduro 3. Lo sa bene Jonny Walker che per il 2021 ha scelto Beta per portare ad un livello superiore le sue performance nell’enduro estremo. E lo sanno bene anche gli appassionati, che continuano a dimostrare un interesse verso il marchio, portando la casa toscana ai vertici delle classifiche di vendita nel settore.

È proprio sulla scia di questi successi che per i modelli RR 2t-4t My 2022 Beta introduce una serie di importanti novità che consolidano le caratteristiche già molto apprezzate delle versioni precedenti. Le novità sono consistenti, sia nei modelli 4T che anche, e soprattutto, nei modelli 2T e riguardano sia la parte motoristica che quella ciclistica, oltre ad una revisione grafica che dona all’intera gamma un look racing senza compromessi. L’idea dei tecnici di Rignano sull’Arno, per le RR My 2022, è stata quella di affinare i propri prodotti, senza stravolgerli, per consolidare tutte le buone qualità che contraddistinguono ogni modello.

La gamma RR raccoglie come da tradizione tutte le enduro di casa Beta senza compromessi, moto prestazionali e raffinate, che possono essere apprezzate però da una platea vastissima di utenti grazie al continuo lavoro di affinamento dei tecnici della casa toscana che sono riusciti a rendere fruibili con facilità dei valori di potenza massima molto rilevanti.

La gamma rimane composta da 8 modelli diversi (125cc, 200cc, 250cc e 300 per le 2 tempi, mentre per le 4 abbiamo 350cc, 390cc, 430cc e 480cc), ognuno con la propria personalità, in grado di soddisfare le esigenze di un ventaglio di piloti estremamente variegato. Esiste una RR perfetta per ogni pilota, ma in comune a tutte rimane la confidenza che queste moto sono in grado di dare, a tutto vantaggio del piacere di guida.

Riassumendo invece gli aggiornamenti principali che la gamma RR My 2022 ha ricevuto, si riporta invece:

Per tutti i modelli

  • Sospensioni: il monoammortizzatore posteriore riceve delle nuove regolazioni in compressione che svincolano alte e basse velocità, arginando la possibilità che i due parametri possano influenzarsi e limitare la possibilità di personalizzazione del setting. Per la forcella sono state aggiornate le tarature, a tutto vantaggio della guidabilità e della precisione nell’utilizzo estremo. Inoltre quest’ultima ha un diverso colore dei foderi, frutto del processo di anodizzazione utilizzato, che migliora la resistenza della componente;
  • Grafica: tutti i modelli ricevono una nuova colorazione interamente in rosso. Una veste che dona un aspetto racing e un profilo molto filante alla moto, grazie anche alle nuove e moderne grafiche che integrano alla perfezione le linee e le componenti della moto. Oltre a questi interventi sull’intera gamma, su alcuni modelli sono arrivate alcune modifiche più specifiche e sostanziali, che rimarcano la spiccata personalità di ognuna di esse.

Nello specifico, la 300 2T

  • Motore: completamente rinnovato, presenta un cilindro di nuova concezione ad alesaggio maggiorato, abbinato ad un nuovo pistone e ad una nuova valvola allo scarico;
  • Albero motore: caratterizzato da una corsa ridotta rispetto al modello precedente;
  • Testa cilindro: anch’essa completamente nuova, studiata per creare un abbinamento perfetto con altre componenti e con la nuova candela all’iridio;
  • Silenziatore: il diametro è stato ridotto, aumentando l’allungo e la pastosità del motore;
  • Frizione con molle a tazza: sul 300 arriva una nuova frizione che rende il comando di azionamento più morbido, l’innesto più efficace e la coppia trasmissibile superiore. Attraverso un intervento meccanico è possibile regolare il precarico molla su 3 posizioni, agendo sull’apposita ghiera.

La RR 300 2T è il modello che ha subito il cambiamento più profondo nell’intera gamma. Il nuovo motore, abbinato ad una centralina con nuova mappa dedicata, si caratterizza per una risposta più dolce ai comandi del pilota e per una migliore linearità di erogazione. La moto è inoltre complessivamente più maneggevole e fluida nel suo utilizzo rispetto a prima, nonostante gli elevati valori di potenza massima raggiunti.

RR 250 2T

Frizione con molle a tazza: così come il modello 300, questa componente rende il comando di azionamento più morbido, progressivo e gestibile, stancando notevolmente meno il pilota. L’innesto e lo stacco sono migliorati, generando una maggiore coppia trasmissibile. Inoltre, per raggiungere la massima personalizzazione, il precarico molla può essere adesso regolato su 3 posizioni diverse con una semplice intervento meccanico.

RR 125 2T

  • Testa cilindro e valvola allo scarico: la nuova accoppiata che è stata realizzata tra queste due componenti dona una maggiore coppia ai regimi medio alti del motore, quelli dove il piccolo ottavo di litro Betamotor rende al meglio.

RR 4T

  • Centralina elettronica: la principale novità di tutti i modelli 4T è la nuova, e più sofisticata, centralina elettronica. Questa componente è stata migliorata da un lato nella gestione delle mappe “dry/wet” e dall’altro nello sfruttamento del freno motore, al fine di godere a pieno delle potenzialità del motore. Il bottone per lo switch mappa rimane invece nella posizione tra il serbatoio della benzina e il cannotto di sterzo, un punto facilmente accessibile ma al contempo riparato da colpi accidentali che possono premere sul bottone inavvertitamente, oppure rovinarlo;
  • Trasmissione: arriva una nuova trasmissione primaria più leggera su tutta la gamma 4T e inoltre, anche questi modelli, sono adesso dotati della nuova frizione con molla a tazza, regolabile su 3 livelli, che dona migliore modulabilità e morbidezza al comando, oltre al già citato incremento della coppia trasmissibile.

Ultime News

Commercio illecito moto da cross: ANCMA plaude all’operazione della GDF, due arresti nel comasco

I costruttori avevano già denunciato uno degli indagati e lanciato una campagna per sensibilizzare gli utenti su acquisti che alimentano frodi tributarie e concorrenza...

Honda Italia festeggia i 50 anni dalla sua fondazione

Un 13 ottobre speciale per la Honda Italia Industriale S.p.A. che ha celebrato i 50 anni dalla propria fondazione. Una giornata caratterizzata dalla presenza...

Rave SLR, l’arma totale di Wilier Triestina

La casa veneta volge lo sguardo verso nuovi orizzonti, creando un prodotto con due anime distinte: una perfetta per l'all-road, l'altra perfetta per il gravel, ma accomunate da...

Nuova MV Agusta Brutale 1000 Nürburgring

Lungo gli oltre venti chilometri di scollinamenti ciechi, curve di ogni raggio e difficoltà, accelerazioni e frenate, concentrazione e paura, l’idea folle di creare...

Kawasaki, nuova direzione e nuovi prodotti

In una conferenza stampa a Tokyo, il presidente della neocostituita Kawasaki Motors, Ltd., Hiroshi Ito, ha tenuto un discorso di apertura non solo sui...

Husqvarna, in Marocco Howes e Benavides portano al debutto la nuova FR 450 Rally

Esordio nel penultimo round del mondiale FIM Cross-country Rallies 2020 di una moto completamente nuova Skyler Howes e Luciano Benavides torneranno in azione nei...