mercoledì, Settembre 22, 2021
Home NOTIZIE DAGLI ASSOCIATI Moto Arriva nei concessionari la nuova Aprilia tuono V4

Arriva nei concessionari la nuova Aprilia tuono V4

Le due versione della Hypernaked di Noale già disponibili presso la rete vendita italiana, prezzi da 16.990 euro

È finalmente dai concessionari Aprilia la nuova Tuono V4. O meglio, le nuove Tuono V4, perché nel 2021 la Hypernaked di Noale si sdoppia: Tuono V4 Factory e Tuono V4. Il nome Factory distingue tutte le Aprilia che hanno dettato legge tra i cordoli e nelle comparative di tester di tutto il mondo. Tuono V4 Factory si evolve ancora per confermarsi imbattibile da tutte le rivali, nuove e vecchie, che ogni anno tentano di insidiarle il trono di una categoria che Aprilia ha inventato.

Tuono V4, grazie a una nuova ergonomia e ad accessori dedicati, esalta invece la sua natura di grande viaggiatrice e si propone come moto straordinaria per il turismo, ovviamente veloce, anzi velocissimo.

Aprilia Tuono V4 è da sempre il riferimento della categoria Hypernaked e ora raggiunge livelli di prestazioni e sofisticazione mai viste, grazie al know-how racing di Aprilia e grazie all’esperienza di chi la categoria Hypernaked l’ha inventata, partendo da una superbike e creando una moto divertentissima su strada e imbattibile in pista: “la moto sportiva più straordinaria che si possa comprare, con prestazioni e finiture impareggiabili”, è stata definita.

La prima grande novità della nuova famiglia Tuono V4 per il 2021 è la nuova e marcata caratterizzazione dei due modelli in gamma.

Tuono V4 Factory si conferma nella sua natura di macchina produttrice di adrenalina, sensazioni forti e divertimento puro. È dedicata a un pubblico estremamente esigente, che non disdegna le uscite in pista, e vanta una componentistica esclusiva che prevede di serie anche il sistema di sospensioni semiattive Öhlins Smart EC 2.0. Nella colorazione Aprilia Black è in vendita al prezzo di 19.990 Euro (f.c., IVA inclusa).

Tuono V4 adotta le migliori caratteristiche di una moto sportiva stradale che guarda anche alle percorrenze più lunghe. È nuovo e maggiore il comfort concesso dal manubrio rialzato e dal cupolino più protettivo. Il passeggero non è più un ospite appena tollerato e si avvantaggia di una porzione di sella ampia e confortevole e di pedane più basse. Tuono V4 pensa a nuovi orizzonti da raggiungere velocemente e così tra gli accessori è disponibile la coppia di motovaligie asimmetriche dedicate. È disponibile in rete al prezzo di 16.990 Euro (f.c., IVA inclusa) nelle colorazioni Tarmac Grey e Glacier White.

Il nuovo stile delle Tuono V4 è ispirato a quello introdotto da RS 660, segnato dal concetto innovativo della doppia carenatura con funzione di appendice aerodinamica, un design caratterizzato da superfici ridotte e dal cupolino che presenta il nuovo gruppo ottico triplo a LED dotato di luci diurne DRL con funzione “bending lights”. La nuova Tuono V4 beneficia di una nuova e ricercata ergonomia che regala più spazio e consente un miglior inserimento del pilota a bordo, grazie alle nuove forme di serbatoio e codino.

La strumentazione TFT a colori è più grande mentre comandi elettrici sono ancora più efficaci ed intuitivi. Grazie alle più potenti capacità di calcolo della nuova centralina Marelli 11MP e della nuova piattaforma inerziale a sei assi, migliora la gestione elettronica. Sembra incredibile, visto il livello di completezza raggiunto, ma la suite di controlli elettronici si migliora ancora con l’introduzione del controllo del freno motore regolabile. Ora sono disponibili sei diversi Riding Mode, tre per la pista (due completamente personalizzabili) e tre per la strada (uno dei quali personalizzabile), al pilota è richiesto soltanto di scegliere il Riding Mode per ottenere automaticamente la messa a punto di Traction Control, Wheelie Control, freno motore, ABS e degli altri parametri gestiti.

La ciclistica, un riferimento per efficacia e feeling, si evolve grazie all’arrivo di un nuovo e più leggero forcellone in alluminio con capriata di rinforzo inferiore già vista sulle Aprilia dominatrici nel Mondiale SBK, e poi ulteriormente sviluppata in chiave MotoGP. Il nuovo componente è progettato per abbassare le masse e aumentare la stabilità del retrotreno in accelerazione.

Tuono V4 rimane la sola naked spinta da un quattro cilindri a V stretta di 65° dalle caratteristiche uniche. Anche col passaggio a Euro 5, il V4 di 1.077 cc conferma il sound inimitabile e le prestazioni eccellenti. I suoi 175 CV e 121 Nm gli consentono il dominio della categoria hypernaked grazie allo straordinario equilibrio che l’esuberante V4 ha saputo costruire con una ciclistica e un pacchetto elettronico perfettamente accordati.

Ultime News

‘Bentornata adrenalina’, EICMA svela la campagna pubblicitaria dell’Edizione numero 78

Con un’opera ispirata al Futurismo, inizia il conto alla rovescia per la più importante rassegna internazionale dedicata alla due ruote, che torna a Milano...

KYMCO DTX360

Quando un maxi scooter incontra un adventure crossover Forte dell’esperienza nel settore dei maxi scooter, KYMCO reinventa uno dei suoi best seller, non solo nelle...

Da Dell’Orto l’evoluzione della centralina elettronica per la Moto3

Do Power 1: un concentrato di pura tecnologia sviluppato nel centro Ricerca e Sviluppo della casa brianzola Dopo 10 anni di successi la centralina della Moto3...

Da Santini una capsule collection esclusiva per il centenario dei mondiali UCI su strada

I Campionati del Mondo di ciclismo su strada UCI 2021 compiono 100 anni e Santini li celebra con una collezione speciale che include una...

I modelli Yamaha R-Series 2022 celebrano la storia delle competizioni Grand Prix di Yamaha

1961-2021: 60 anni di gare nel World Grand Prix per Yamaha La corsa è parte integrante del DNA Yamaha n dall'istituzione dello stabilimento, il 1°luglio...

Panigale V2 Bayliss 1st Championship 20th Anniversary: a Borgo Panigale è iniziata la produzione

La versione speciale, creata da Ducati per omaggiare la leggendaria carriera di Troy Bayliss a vent’anni dalla conquista del Campionato Mondiale Superbike 2001, sarà...